Pagine

mercoledì 27 febbraio 2013

Amor vicit omnia


Di questa signora qui, che mi abita di fronte in un bel palazzo color cipria chiara, ho già scritto in questo blog piccolo piccolo perduto, come un’isola che non c’è, tra i marosi della rete. Ne ho scritto perché lei, con quella faccia un po’ così e la risata  franca, aperta, allegra dell’Emilia, è la regina di cuori delle monetine perdute. E non solo. Infatti, camminando a capo chino, con un fare ciondolone che mi innamora, trova tutto ciò che gli altri, loro sì, perduti in chissà quali gironi di internet, lascian cadere, distratti, per la via. C’è chi perde e c’è chi trova. Domenica, ad esempio, questa mia conoscente ha trovato, schiacciata tra due automobili, una sciarpa di Burberrys, una di quelle belle sciarpe scozzesi, a fondo beige con righe rosse e nere, morbida come la coda di un gatto, una di quelle che a comperarla da Cenci bisogna lasciare almeno tre verdoni… C’ero io, testimone, e quindi potete pur crederci. Ma la fortuna del cercatore d’oro nel Klondike romano a volte gira le spalle per certe graziose questioni di cuore che fan  ruotare il mondo all’incontrario. E vado a raccontare il busillis. Figuratevi una mattina qualunque di questo febbraio in calzoni corti e figuratevi un bar qualunque e lei, con gli occhi a spazzar gli angoli del locale, mentre gli altri, vivaddio, mangiano e bevono. D’un tratto ecco, entra lui, un ganzo che le fa da mesi gli occhi dolci e lei, che è separata e, dopo aver cresciuto i figli, cerca, a buon diritto, di ricostruirsi la via, accetta il caffè che lui le offre. E mentre sono lì a parole senza guinzaglio, zacchete, lei li vede: due euro, rotondi, sani, belli come il sole. La nostra eroina, cerca di stornar lo sguardo. Invano. Il richiamo è una sirena e allora, in un batter di ciglia,, dai, via con la tecnica delle chiavi. Patapunfete, dling, dlang, le chiavi le rovinano, per caso, per terra. Che noia, fa le e sta per chinarsi a  raccoglierle, quando lui, bel cavaliere, la precede, neanche fosse Cassio senza Otello. Le chiavi tornan al calduccio, nella borsa amica, ma la moneta, addio! Sono già finite nella borsa di un'altra cacciatrice…. Amor vicit omnia. 

Nessun commento:

Posta un commento