Pagine

venerdì 4 gennaio 2013

Nella felicità selvaggia

Un luogo dell'anima: I Giardini della Minerva a Salerno. Matteo Selvatico, della scuola medica salernitana, scriveva: "Haec tua: mens laeta, requies, moderata dieaeta" Buon anno!. 

Nell’acqua fino al collo, di tra il vapore che semina il suo fiato bianco fra tante testoline in cuffia che paiono (e non sono) i dannati della Divina Commedia, eccomi nella piscina termale dell’Hotel Petrarca a Montegrotto, a trascorrer – io e mio marito soli soletti – un giorno uno di pace, in quella calda serenità che mi scioglie i nodi dentro e fuori nel sorriso di Vulcano. Oh, la gioia di non dover far nulla, di aver davanti ore e minuti pieni soltanto di  bimbe e serpi che, nel pensier mio,  van d’accordo come il gusto fragola e limone nei coni gelati! Il tempo scorre nella sua clessidra, in braccio alle Parche e i minuti, svelti, a passi di danza, si portano via il sole e la nostra ora d’aria. E’ tempo di tornare mentre l’astro d’arancio si squaglia dietro i colli Euganei. Seduta al mio bel posto sull’autobus M che ci riporta a Padova, nel silenzio di pace che è privilegio degli sposi e bomboniera della felicità, guardo dal finestrino, in technicolor, lo spettacolo della modernità. Né Cima né Mantegna riconoscerebbero oggi questo paesaggio veneto mutato, di cemento e porporina e oggi, in questi giorni di ripensamento, un poco mesto, come spellato, scolorito. Guardo dal finestrino e toh, un cagnolino. Bellino! Porta un cappottino rosso Valentino. Più avanti, un bassethound sfoggia un  trench in stoffa scozzese, rossa e gialla e nera, tale e quale a quella che portavo io, in forma di gonna, da piccola e si legava a portafoglio con due scivoli di pelle nera sui fianchi. Non faccio in tempo a inseguir il ricordo che, oh, una Lilli in tailleur e un Vagabondo in frack! E mentre i cagnolini fan la passerella Mechi, il mio Mechi, torna vivo. Lo vedo, in giardino, infradiciato dall’acqua e dall’erba in pianto, lo vedo, vivo, correndo appresso a Iago, pazzo, selvaggio, ubriaco di felicità…

Nessun commento:

Posta un commento