Pagine

sabato 3 novembre 2012

Il ballo di Sherazade


In un caldo crepuscolo di prima estate, mille anni orsono, con, lassù, un firmamento che andava accendendosi di stelle, sto andando, insieme ad amici che mi sono cari anche oggi, al ballo dei diciotto anni di una signorina dal nome di gemma preziosa e dal cognome assai noto che, però, preferisco tenere per me. Io, i capelli lunghi sulle spalle, un vestito nero, scollato, che mi tocca la punta dei piedi calzati nelle scarpette d’oro di Raperonzolo; i ragazzi, i miei cavalieri, in smoking sembran persino più alti e sono belli come erano belli, o almeno così mi pareva, quei tempi agli albori della modernità.
Percorriamo, nel nero che ci avvolge, la Via Aurelia, tra campi e mare, per raggiungere il Castello Odescalchi di Bracciano, dove si tiene la festa. All’arrivo, i paesani, curiosi, sono tutti in strada, fanno ala agli ospiti fino in bocca al portone, e ci guardano camminare come fossimo verdi marziani. Volevo dir loro, strillare pure, guardate che sono come voi, anche io sono umana! Invece, stirata in un certo stile che ora sì mi fa sentire un’aliena,  tirai diritto, portata dagli altri, che per nulla, invece, si sentivano umani...
Della festa di Sherazade, ricordo i ceri a migliaia che restituivano, generosi, di fuoco, il contorno da fiaba. Ricordo che, a non so più che ora, arrivarono i cornetti ben caldi; e ricordo la torta, grande come il mondo, perché la festeggiata, perduta in un vestito bianco che non finiva mai, mi volle, non so neanche dire il perché, a lei vicina. Le sono dietro le spalle, chinate nel soffio, le mani mie a preghiera, ferme in un congelato applaudire. Nel momento solenne, quando persino le stelle remote sembravan prese a guardar la bellezza quaggiù, udii chiaramente un invitato bisbigliare in veneto stretto: “No se vede,  però  la ga un bel cueo la putea!”

   

1 commento:

  1. :) "come spezzare un incantesimo..."
    :)
    Volevo commentare il post più sotto con la foto dei fratelli(come sei carina!) e , tornata qui ho trovato un'altro post...sono proprio contenta, so che stai bene quando scrivi tanto.

    Un abbraccio grande e un buon fine settimana Rita

    RispondiElimina